Cos’è l’innovazione? Una panoramica sul mondo 4.0

Cos’è l’innovazione? Una panoramica sul mondo 4.0

Internet è innovativo? E la stampa 3D? Quanti di voi saprebbero rispondere a questa domanda? Da un breve nonché informale sondaggio condotto tra conoscenti, on-line e non, la maggioranza sembra essere convinta nel rispondere positivamente ad entrambi i quesiti. Ma no, internet non è innovativo. La stampa 3D, invece, lo è eccome. La differenza, seppur sottile, rappresenta il punto di partenza di questo blog. In queste pagine parleremo infatti di innovazione, ovvero quel processo atto a far entrare in gioco in una società, più o meno estesa, un elemento nuovo che garantisca un progresso.

Internet ha quindi rappresentato un’innovazione fondamentale per lo sviluppo della nostra società, ma solo dall’inizio degli anni Settanta sino alla metà degli anni Novanta. Già intorno al Duemila la rete divenne uno strumento quotidiano, iniziando ad entrare in tutte le case: ai giorni nostri, invece, il web non è diverso dalla televisione in termini di “innovatività”, è solamente più giovane. Ma, allora, quali prodotti o servizi sono da considerarsi innovativi oggi?

La stampa 3D – che citavo prima – è una di questi, così come le famigerate criptovalute ma anche molti concetti economici e finanziari dei quali troppo spesso i media si occupano in maniera superficiale o approssimativa, condividendo informazioni non sufficienti a informare realmente il pubblico. Ricollegandoci all’esempio precedente, potremmo affermare che internet non è stato altro che l’innesco per un’enorme serie di tecnologie innovative. In questi anni, grazie alla ricerca scientifico-tecnologica, la rete è diventata infatti il fulcro di moltissime innovazioni ma anche di cambiamenti all’interno della società. Un esempio su tutti? Il lavoro. Da qualche anno a questa parte, infatti, sono nate professioni che mai prima di oggi ci saremmo immaginati: l’Influencer, lo YouTuber, il Social Media Manager, il Blogger o lo Smart worker, ovvero il dipendente che lavora da casa. E sì, sono davvero professioni come tante altre, anche se quando si cerca di convincere la propria madre che si sta lavorando senza uscire di casa risulta un’impresa alquanto ardua.

Stiamo affrontando cambiamenti radicali e, come spesso accade, anche in questa situazione vi sono aspetti positivi e negativi. Se l’informazione è diventata, ad esempio, reperibile da tutti in qualsiasi momento e (quasi) in ogni parte del mondo, è altresì vero che non sempre questa viene vincolata nel migliore dei modi. Il fenomeno delle fake-news ne è la prova lampante. L’innovazione è però molto altro. Quanti conoscono davvero l’Industria 4.0, le startup, il concetto di blockchain o ancora quello di Internet delle cose o di Open Innovation? Non solo: esistono rami della ricerca scientifica in continua evoluzione, grazie ai quali tra non molti decenni potremmo arrivare forse a mettere piede sulla superficie di Marte.

L’esempio del lavoro citato in precedenza, di primaria importanza per una gran parte di italiani, calza a pennello per spiegare un concetto fondamentale. La trasformazione in atto all’interno della nostra società è la logica conseguenza delle scelte, delle ricerche e delle innovazioni introdotte, e spesso acclamate, in un recente passato. E’ quindi fondamentale sia conoscere gli attori di questo cambiamento sia accettare positivamente tutte le novità delle quali giornalmente si viene a conoscenza. L’innovazione, in definitiva, non può limitarsi ad essere appannaggio dei soli addetti ai lavori. Il cambiamento è inarrestabile e conoscerlo è la sola ed unica chiave per farne parte.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: